Sunday, July 08, 2007

Non muoverti





Avrei voluto parlarvi di una vacanza romana, avrei preferito raccontarvi di una passeggiata all'ombra di un salice, avrei gradito soffermarmi sul gusto fresco e pungente del mio bicchiere di vino bianco, dell' impronta di rossetto lasciatoci sopra, del riflesso tremulo della luna sull'acqua scrosciante di quel fontanone antico. Senza dubbio vi avrei raccontato di quattro chiacchiere fra amici, del tempo che passa amabile in una squisita conversazione, di alcuni convenevoli e alla fine delle mie chiavi che aprono la toppa di casa e che chiudono alle mie spalle la notte e gia' danno il buongiorno ai primi raggi del sole.

Avrei potuto ed invece no , perche' qualcosa ma forse dovrei dire qualcuno, o probabilmente piu' di uno, hanno focalizzato la mia attenzione su quei dettagli inutili dei quali odio dovermi occupare.


Ecco, e' questo il momento della disquisizione dove dovrei iniziare a scendere dal generale al particolare, chiamare le persone con il propio nome e dire chiaramente e apertamente che il loro comportamento non e' stato da etichetta, peggio, che mi ha deluso profondamente.

Ma poi rifletto sarebbero capaci di capire? Ci sono cose che le parole non possono spiegare e ci sono persone troppo ottuse; un colpo di cannone non gli farebbe capire che c'e' la guerra! Se tu gli regalassi il cuore loro vedrebbero solo un pezzo di carne.Meritano di essere nominate? Mi sembra giusto rilegarli nel meritato luogo degli infami.
E cosi' sono tornata a casa, a Londra, alle mie cose non sempre troppo tranquille e alle mie precarie stabilita' che pero' sono esattamente quello che voglio e che ho scelto. Ma si, i tranquilloni dalla vita comoda non potrebbero capire!
Ora mi godro' l'esito brillante dei miei esami e brindero' ai miei successi che ottengo SEMPRE quando il risultato dipende da me,dalla mia volonta', dalle mie facolta' e da niente d'altro.
E allora "cheers" come direbbero gli inglesi e tutto il resto non conta.

10 comments:

Anny said...

"Un colpo di cannone non gli farebbe capire che c'è la guerra"! Non c'è frase più sintentica e incisiva di questa che hai detto. Purtroppo nella vita di ciascuno di noi c'è sempre un insieme di sordi che si attappa le orecchie.
Non a caso si dice che "Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire!"
P.s. quando torni a Roma li andremo a cercare ad uno ad uno e li picchieremo! :-)

smoky man said...

goditi Londra e lascia stare il resto. Le cannonate certi le sentono solo se gli arrivano addosso (e allora è troppo tardi ;)).

ti capisco.

un abbraccio fumoso e grazie per la visita sul mio blog

cheers & smoKiss
(keep in touch)

polle said...

Alzo la mia coppa di Roederer per brindare con te... ai tuoi successi, alla forza delle tue parole. Concordo con Anny, a volte la saggezza popolare è scontata quanto esatta! Alcune persone preferiscono sopravvivere piuttosto che vivere, lasciandosi travolgere dalla vacuità di questa società moderna votata all'apparenza ed alla superficialità.
P.s. la prossima volta che sei a Roma fatti viva, non ti prometto discquisizioni auliche ma quanto meno un buon ascoltatore...

Clelia said...

Come mi hai detto tu "se dai le perle ai porci... non le apprezzano!". E allora lasciamoci alle spalle quelli che credevamo amici e invece si sono dimostrati infami e ricordiamoci che c'è sempre qualcuno in grado di apprezzare le perle, che sanno vederne la lucentezza, lo splendore e l'eleganza innata.

Clelia said...

Come hai detto tu oggi " se dai le perle ai porci...loro non le sanno apprezzare". E allora lasciamoci alle spalle gli infami e ricordiamoci che c'è sempre qualcuno in grado di apprezzare la lucentezza, lo splendore e l'eleganza innata delle perle.

Nicholas said...

E' magico, pieno e intrigante il momento in cui incontri qualcuno che sa davvero apprezzare qualcosa di te, di quel te così complicato e sofisticato che ritieni esclusivamente tuo, impossibile da spiegare.
Ma per essere tale deve necessariamente essere breve, raro e spontaneo, meglio se inatteso.
Tu lo hai regalato a me.
Slàinte dunque, al prossimo!

Nick

Gionata said...

Troppe volte capita di scontrarsi con persone che non capiscono o, peggio, non vogliono capire. Quindi fai bene e relegarle nel luogo degli infami... tra le mille cose che si hanno da fare, mica si può perder tempo inutilmente! :D
Ciao, buona giornata!

Gionata said...

Non credo essere seriale nei commenti, tanto meno approssimativo (pur avendo scritto poche righe, non vuol dire che non abbia letto a fondo e con interesse il post).
Spesso non visito i blog neppure dei miei amici, non lascio commenti ai loro racconti. Semplicemente mi è capitato di fare un giro su un paio di blog diversi (il tuo e quello di un blogger che qui commenta) in un momento in cui avevo tempo per internet (e, generalmente, ne ho davvero poco).
Accetto la critica, ma credo sia priva di fondamento, anche perché, se mi interessasero davvero le visite, sarei ogni giorno qui a scrivere cose nuove sul mio blog...
Ciao ciao

Artemisia said...

Per postare un commento che mi e' stato fatto da parte di Gionata e non essere troppo drastica con la censura (accidenti, mi stupisco di me stessa mostro una generosa umanita' in questo periodo!) si richiede una mia piccola nota affinche' si possa capire la sua risposta...Ho visitato recentemente il blog di Gionata poiche' era stato cosi' carino a lasciare un segno della sua presenza sul mio blog. Gli ho risposto cordialmenete e l'ho invitato a tornare di nuovo. Rinnovo inoltre l'invito.Poi mi sono accorta che Gionata lasciava molti commenti in giro qua e la e alcuni mi sembravano molto superficiali (forse mi sono sbagliata) e anche un po seriali quindi ho sentito la necessita' di mettere questo scritto sul suo blog
: "Un' osservazione: non mi piacciono le serialita', i gesti ripetuti e i messaggi lasciati ad oltranza su tutti i blog che si incontrano dicendo cose approssimative per incitare le visite nel tuo...so' che questa critica non ti sara' gradita ma io mi concedo spesso il lusso di dire quello che penso... ciao" a questo punto se vi interessa la risposta di Gionata leggete le sue parole nel post che segue...
Un'ultima cosa...questo e' il post che Gionata ha lasciato sul blog della mia amica Valeria. Lo copio cosi' com'e' per avvalorare la mia osservazione sulla sua superficialita':
"Già... che bella l'estate. Anche io l'adoro per la sua praticità, ma non solo... Ciao ciao".
Gionata, non prendertela! la mia critica e'benevola e la tua presenza qui e' veramente apprezzata!e poi cosi'ti faccio anche un po' di pubblicita! Un bacione e a presto.

Artemisia said...

Smokyman,Anny,Polle e Clelia grazie per la vostra comprensione e supporto...siete tutti invitati al mio brindisi!
Gionata ,se non sei troppo offeso dal mio commento lo stesso vale per te...
Nicholas a te un ringraziamento speciale per la tua regalita' e raffinatezzala che molto mi lusinga.
Un bacio a tutti e a ciascuno.